Il Giorno della Memoria: una celebrazione della vita per le nuove generazioni

Da: Marta - Categoria: Curiosità culturali
Il Giorno della Memoria: una celebrazione della vita per le nuove generazioni

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, in ricordo della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz per mano dell’esercito russo, e ogni anno noi adulti ci chiediamo: come riusciremo a tramandare il ricordo di quegli avvenimenti alle nuove generazioni? Come riusciremo a spiegare ai più piccoli i concetti di barbarie, odio, terrore e persecuzione così lontani dalle gioie dell’infanzia? E, soprattutto, quale dovrà essere l’insegnamento che i giovani dovranno apprendere dalle vicende narrate?

Liliana Segre, una delle ultime superstiti italiane dell’Olocausto e voce di ispirazione per tutti noi, dedica particolare attenzione a bambini e ragazzi, affermando il suo desiderio di trasmette loro l’insegnamento a non odiare e non vendicarsi, ma nello stesso tempo non dimenticare. Essere forti per gli altri, oltre che per sé stessi” (Dall’intervista a Vatican News, 27 gennaio 2020) e soprattutto a credere che “la forza della vita è straordinaria”: la senatrice, infatti, è convinta che “bisogna trasmettere ai giovani di oggi, che sono mortificati dalla mancanza di lavoro, mortificati dai vizi che ricevono dai loro genitori molli, per cui tutto è concesso, che la vita non è così, la vita poi ti prepara a questa marcia che deve diventare "marcia per la vita" (dal discorso al Parlamento europeo, 29 gennaio 2020).

I libri sono un ottimo vettore per far apprendere ai bambini tutti questi insegnamenti e tra i vari in commercio ci fa piacere segnalarvi:

IL CAVALIERE DELLE STELLE. LA STORIA DI GIORGIO PERLASCA di Luca Cognolato, Silvia Del Francia (Lapis Edizioni): Giorgio parte per la guerra e viene nominato cavaliere, ma un cavaliere speciale ovvero un “protettore delle stelle”: la storia vera di un uomo che ha salvato tante persone con la stella cucita nel petto nascondendole in una torre (età di lettura: dai 4 anni)

 L’ORSETTO DI FRED di Iris Argaman con disegni di Avi Ofer (Gallucci): la storia dell’Orsetto e del suo padroncino Fred, la storia di un’amicizia in Olanda durante gli anni del secondo conflitto mondiale (età di lettura: dai 5 anni)

IL GELATAIO TIRELLI “GIUSTO TRA LE NAZIONI” di Tamar Meir (Gallucci): un libro sul valore del coraggio, dell’amicizia e dell’aiuto reciproco che si basa su fatti realmente accaduti, una storia dolce come il gelato (età di lettura: dai 6 anni)

IL VOLO DI SARA di Lorenzo Farina con illustrazioni di Sonia Possentini (Fatatrac): la Shoah raccontata attraverso gli occhi di un pettirosso legato a una bambina che vive l’orrore dei campi di concentramento (età di lettura: dai 6 anni)

LA PORTINAIA APOLLONIA di Lia Levi con disegni di Emanuela Orciari (Orecchio Acerbo): la storia del coraggio della portinaia Apollonia e di un bambino ebreo costretto a pensare che “le fiabe non raccontano sempre la verità” (età di lettura: dai 6 anni)

OTTO. AUTOBIOGRAFIA DI UN ORSACCHIOTTO di Tomi Ungerer (Oscar Mondadori): la storia dell’orsetto Otto e di due bambini, tre compagni di gioco separati da una stella gialla cucita sul petto e dall’atrocità della guerra, una storia di un’amicizia prima perduta ma poi ritrovata (età di lettura: dai 7 anni)

IL BAULE DEI SEGRETI. LA STORIA DELLE BAMBINE SOPRAVVISSUTE AD AUSCHWITZ di Andra e Tatiana Bucci (Mondadori): la storia vera delle sorelle Bucci che si intreccia con i disegni di Elisabetta Stoinich, un baule di ricordi dolci, felici, tristi e dolorosi (età di lettura: dai 10 anni)

Condividi

Aggiungi un commento